Scheda

RUSSA SPILA

 

Mappa

mappa

Codici

    Catasto regionale delle grotte

    152

    Catasto storico della Venezia Giulia

    301

Dati generali

    Località

    SAN PELAGIO

    Comune

    DUINO-AURISINA

    Provincia

    TRIESTE

    Elemento CTR

    11013

    Coordinate WGS84

    LON:13.66968 - LAT:45.76323

    Coordinate GB

    X: - Y:

    Acquisizione coordinate

    da 5.000

Geologia e Geomorfologia

Caratteri fisiografici

    Ubicazione

    Carso

    Morfologia

    altopiano

    Geomorfologia

    versante

    Litologia

    roccia affiorante

    Contesto attuale

    arbustivo

    Acclività

    bassa (15-30°)

    Riparo

    No

    Distanza mare

    1852m

    Note

    La grotta non è rintracciabile; probabilmente è stata distrutta. Si doveva aprire sul versante settentrionale del solco di Aurisina.

Caratteri interni

    Planimetria

    non rintracciabile

    Quota fondo

    0m

    Ampiezza calpestabile

    Grotta non rintracciabile.m²

Ingressi

    Stato attuale

    non rintracciabile

Archeologia - Scavo

Scavi

    data

    1893-94 o fine 1800-inizi 1900

    autore

    Karl Moser o Giovanni Andrea Perko

    Tipologia di investigazione

    Scavo sistematico

    cronologia

    preistoria-protostoria

    periodo

    ?

Materiali

    ceramici

    manufatti non determinati

    litici

    1 ascia piatta (Leben 1967, p. 70)

    osso/corno

    1 lama? di corno (Leben 1967, p. 70); 1 "fischietto ricavato da un femore di carnivoro (volpe?), ben lavorato e con un foro alla base dell'articolazione superiore" (Battaglia 1926, p. 95)

    situazione dei materiali

    dispersi

    bibliografia

    Battaglia 1926; Leben 1967

    note

    Battaglia (1926, p. 86) inserisce la grotta fra quelle databili al neolitico, mentre Leben (1967, p. 70) la mette in relazione al vicino castelliere di Slivia e data la ceramica dell'età del bronzo, trovando precisi confronti con quella della Grotta Teresiana. Né Battaglia né Leben distinguono, peraltro, i materiali provenienti dalle indagini di Moser da quelli di Perko.
    La presenza di livelli mesolitici non indagati potrebbe forse essere ipotizzabile in base alla rilettura del testo di Moser del 1899 (Montagnari Kokelj, Piano 2003, p. 91).

Archeologia - Scavo

Scavi

    data

    1950-51 e/o 1958-59

    autore

    Francesco Stradi e/o Sergio Duda e Marcello Delise

    Tipologia di investigazione

    Recupero

    cronologia

    preistoria-protostoria

    periodo

    età del rame?-età del bronzo

Materiali

    ceramici

    recipienti profondi? a pareti rientranti e orlo distinto più o meno aperto; 2 anse a nastro, in un caso probabilmente con attacco sopraelevato sull'orlo

    situazione dei materiali

    conservati

    bibliografia

    Archivio Sop. Arch. FVG; Danielis 2010-11

Depositi materiale

    Denominazione deposito

    Soprintendenza per i Beni Archeologici del Friuli-Venezia Giulia

    indirizzo deposito

    Piazza della Libertà 7, Trieste